COMITATO REGIONALE SICILIA

A SANTINO LO PRESTI IL PREMIO USSI 2018

.
07/06/2018
Visto 48 volte
Printer Friendly, PDF & Email

È andato a Santino Lo Presti, Presidente regionale della Lnd, il “Premio Manlio Graziano al Dirigente” assegnato dall’USSI Sicilia, per l’anno 2018. Il qualificante quanto importante riconoscimento, ormai giunto alla 58° edizione, è stato consegnato presso il suggestivo ed elegante Museo della musica a Piedimonte Etneo, in provincia di Catania. La manifestazione assegna i riconoscimenti ai dirigenti e agli atleti siciliani che si sono distinti nel corso del 2017 secondo le segnalazioni dei giornalisti che hanno assistito e raccontato le loro gesta. Si legge così nelle motivazioni del premio, firmate dal presidente dell’USSI Roberto Gueli e dal segretario generale Nino Randazzo: “Il Suo impegno e il Suo modo di interpretare l’attività sportiva, sono da esempio per chi ama i veri valori dello sport fondati sulla sana competizione e sul raggiungimento dei risultati attraverso una quotidiana applicazione fatta di sacrifici e rinunce. Il Suo indubbio talento, unito alla Sua serietà professionale, hanno indotto i giornalisti sportivi siciliani aderenti all’Ussi a conferirle il riconoscimento”. A presentare la cerimonia di consegna dei premi c’erano i giornalisti Giacomo Cagnes e Stefania Sberna, con la partecipazione del cabarettista Gino Astorina.È andato a Santino Lo Presti, Presidente regionale della Lnd, il “Premio Manlio Graziano al Dirigente” assegnato dall’USSI Sicilia, per l’anno 2018. Il qualificante quanto importante riconoscimento, ormai giunto alla 58° edizione, è stato consegnato presso il suggestivo ed elegante Museo della musica a Piedimonte Etneo, in provincia di Catania. La manifestazione assegna i riconoscimenti ai dirigenti e agli atleti siciliani che si sono distinti nel corso del 2017 secondo le segnalazioni dei giornalisti che hanno assistito e raccontato le loro gesta. Si legge così nelle motivazioni del premio, firmate dal presidente dell’USSI Roberto Gueli e dal segretario generale Nino Randazzo: “Il Suo impegno e il Suo modo di interpretare l’attività sportiva, sono da esempio per chi ama i veri valori dello sport fondati sulla sana competizione e sul raggiungimento dei risultati attraverso una quotidiana applicazione fatta di sacrifici e rinunce. Il Suo indubbio talento, unito alla Sua serietà professionale, hanno indotto i giornalisti sportivi siciliani aderenti all’Ussi a conferirle il riconoscimento”. A presentare la cerimonia di consegna dei premi c’erano i giornalisti Giacomo Cagnes e Stefania Sberna, con la partecipazione del cabarettista Gino Astorina.