COMITATO REGIONALE SICILIA

Euro Beach Soccer League: l’Italia batte la Bielorussia e conquista la tappa di Catania

.
18/08/2019
Visto 47 volte
Printer Friendly, PDF & Email

Missione compiuta per la squadra del ct Emiliano Del Duca sempre affamata di risultati nonostante i tanti impegni ravvicinati e una stagione intensa che brucia forze fisiche e mentali. L’Italia nella tappa di Euroleague di Catania ha staccato il suo sedicesimo pass consecutivo per le Superfinal europee in programma in Portogallo a Figueira da Foz dal 5 all’8 settembre. Da quando è stata istituita ufficialmente la competizione continentale l’Italia c’è sempre stata e ci sarà anche stavolta da campionessa d’Europa in carica. Dopo aver battuto Germania e Francia gli Azzurri, sospinti dagli oltre 800 spettatori catanesi, hanno lottato su ogni granello di sabbia con una Bielorussia fisica e spigolosa superandola ai rigori per 5-3 dopo una gara giocata gol su gol e terminata 2-2 ai tempi regolamentari. Ad ogni vantaggio degli avversari l’Italia ha risposto con i suoi due alfieri Paolo Palmacci e Gabriele Gori (4 gol nel torneo, 258 in tutto). Il pontino in particolare ha disputato una tappa strepitosa mettendo a segno cinque gol e raggiungendo quota 221 reti con la maglia azzurra. Palmacci si è guadagnato il premio come miglior giocatore dell’evento. L’Italia ha vinto la tappa raccogliendo sette punti, tutti meritati. Gli Azzurri si qualificano alle Superfinal insieme alla Bielorussia, fuori Germania e Francia. Come terza nella graduatoria complessiva d’Europa l’Italia nell’ultimo atto giocherà nel girone 2 con Portogallo, Ucraina e Turchia. Nel girone 1 si sfideranno Spagna, Bielorussia, Russia e Svizzera.

 

ITALIA-BIELORUSSIA 5-3 dcr (0-1; 1-1; 1-0)

Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr, Marinai, Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca.

Bielorussia: Ustsinovich, Drozd, Samsonov, Piatrouski, Miranovich (Cap.), Ryabko, Savich, Hapon, Chaikouski, Makarevich. All: Nicolas Alvarado

Arbitri: Ingilb Mammadov (Aze), Layrynas Arzuolaitis (Lit), Antonio Madeira (Svi), Cristobal Montoro (Spa).

Reti: 12’pt Savich (B); 4’st Palmacci (I), 10’st Piatrouski (B); 3’tt Gori (I)

Sequenza rigori: Savich (B) gol; Chiavaro (I) gol; Samsonov (B) fuori; Gori (I) gol; Chaikouski (B) gol; Zurlo (I) gol

Ammoniti: Chiavaro (I), Makarevich (B)