COMITATO REGIONALE SICILIA

MESSAGGIO DI AUGURI IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA A TUTTE LE SOCIETA’ SICILIANE

.
01/04/2021
Visto 132 volte
Printer Friendly, PDF & Email

      Carissime Società, Carissimi Dirigenti

L’occasione delle festività pasquali, in questo momento così difficile e tribolato, mi è particolarmente gradita per rivolgere un affettuoso pensiero ed un augurio affinchè gli sforzi fin qui profusi per riprendere l’attività di quei campionati per i quali è stato riconosciuto il “preminente interesse nazionale” possano regalarci un finale di stagione emozionante ed avvincente come del resto è il nostro calcio.

      Mi sia consentito, tuttavia, di ribadire un concetto più volte espresso ed al quale credo fortemente: ritornare a giuocare nelle attività regionali, seppure in forma ridotta, più che una rilevanza di natura sportiva, assume un significato sociale ed umano di grande spessore perché significa che ritorniamo a vivere!

      Il calcio dilettantistico regionale siciliano, che mi onoro di rappresentare, ritorna a giocare grazie a quelle società che con dedizione, sacrifici e volontà stanno ripartendo dando dimostrazione concreta di quella resilienza che è davvero il segno distintivo dell’Italia che, attraverso l’attività sportiva, vuole vivere e riconquistare quella quotidianità di cui un terribile nemico invisibile, il COVID-19, vuole privarci.

      Il calcio deve unire e non dividere e spesso diventa identità di un’intera comunità e, oggi più che mai, in una società che fatica a trovare punti di riferimento è necessario che i giovani trovino nello Sport e nella Scuola una dimensione positiva. Lo Sport può esserlo se punta a costruire una relazione educativa con ciascun atleta che deve sentirsi accolto e rispettato per quello che è, con i suoi limiti e le sue potenzialità. Mi auguro, quindi, che al più presto possano riprendere tutte le attività restituendo ai nostri giovani la possibilità di praticare lo Sport in sicurezza e di assicurare, attraverso questo formidabile motore di ripresa, una generale fiducia a tutta la nostra società.

      Noi, al di là di ogni considerazione più o meno positiva sulla nostra scelta, stiamo cercando di ridare vitalità al nostro mondo e lo facciamo mettendoci passione ed impegno.

      Per me è motivo di orgoglio potere raccontare l’Italia sui campi di giuoco che ogni settimana si infiammano di passione e competizione, in una magia che solo chi ama il calcio può comprendere e che ha portato il nostro Consiglio Direttivo a profondere ogni sforzo perché si ritornasse a giuocare in un contesto complessivo di solidarietà e partecipazione veramente emozionanti.

      In questo momento non posso non rivolgere un pensiero affettuoso alle società di Promozione, 1^, 2^ e 3^ ctg nonché di Calcio A5, di attività giovanile e provinciale che non possono ritornare in campo. A queste, a tutti i dirigenti che mi hanno chiamato esprimendo il proprio dispiacere per non essere stati inclusi tra le attività in ripresa, ai calciatori ed ai tecnici che sono stati privati del piacere di calcare un terreno di giuoco non posso che manifestare la mia personale solidarietà ed il mio affetto.

      A questi amici dico che torneremo presto a lavorare insieme perché abbiamo un compito importante da svolgere: riportare il calcio siciliano ad essere con la sua importante attività nel mondo dello Sport, motivo di crescita, sviluppo e tutela della salute. Abbiamo tanto lavoro da fare insieme e lo faremo nella certezza che il lavoro vero non deve fare paura perché porta frutti generosi.

      Rivolgo quindi a tutti voi, a nome del Consiglio Direttivo, della Segreteria, del Personale e della Struttura tutta i migliori auguri per una Pasqua che ci aiuti a ritrovare quella serenità e quella determinazione necessarie per superare questo momento e restituirci una vita che sia veramente “normale”.

      Il mio ringraziamento, infine, ai miei amici Cosimo Sibilia e Santino Lo Presti che condividono le nostre scelte e la nostra passione assicurandoci quella fiducia e quella vicinanza che ci aiuta ad affrontare meglio le traversie di queste faticose giornate.

      Il mio messaggio è che oggi più che mai la passione e la determinazione possano trasformare un’idea in una grande avventura.

                                                        Sandro MORGANA