COMITATO REGIONALE SICILIA

Concluso con un grande successo di partecipanti il secondo corso di formazione per dirigenti delle società sportive dilettantistiche

.
03/12/2022
Visto 254 volte
Printer Friendly, PDF & Email

Strumenti formativi necessari allo svolgimento di mansioni dirigenziali, agevolare il Dirigente Sportivo nell’acquisizione di una professionalità polivalente indispensabile per la gestione di una Società sportiva dilettantistica: sono alcuni dei punti principali della seconda edizione del corso per dirigenti sportivi riservati alle società affiliate alla Figc di Palermo e Trapani, con particolare riferimento a quelle nell’ambito della Lega Nazionale Dilettanti. Il corso - terminato nella giornata di oggi - mira quindi a formare il dirigente del futuro. La chiusura del corso è stata tracciata dal presidente della LND Sicilia Sandro Morgana: “Questi corsi sono davvero importanti e fondamentali - dice Sandro Morgana - il calcio ha comunque bisogno di riforme, non possiamo reggere questi ritmi e servono meno squadre. Le dimissioni di tutto il CDA della Juventus apriranno a nuovi scenari, sono state fatte spese che non potevano essere fatte. Il sistema calcistico italiano non fa più investimenti, serve una riforma urgente nell’organizzazione e nella cultura. In questo contesto così difficile noi inseriamo lo stato del calcio siciliano. Abbiamo due gironi di Eccellenza molto belli e combattuti, siamo cresciuti molto anche negli altri campionati, i numeri ci danno ragione. Abbiamo però tanti problemi, come quello degli impianti, la provincia maggiormente falcidiata da queste chiusure è quella di Agrigento. Un altro problema è quello legato alla cosiddetta sostenibilità e in tutto questo c’è anche il problema dell’insularità. Il terzo problema infine ce lo creiamo noi ed è quello della violenza, soprattutto sugli arbitri. L’anno scorso abbiamo registrato 34 episodi di violenza sui nostri fischietti, è vergognoso. Abbiamo creato un progetto per cercare di debellare la violenza che c’è nel calcio, un progetto che serve anche a formare e a creare una nuova cultura dello sport”. Il presidente Morgana conclude con un ringraziamento particolare a tutti i partecipanti: “Devo ringraziare tutti voi, vi ringrazio se ci credete veramente, perché solo così andremo avanti tutti insieme. Il calcio è vita, non guerra. Sono ottimista, sono certo che ce la faremo”.

Le sessioni dei lavori che si sono svolte presso il salone delle conferenze del CR Sicilia, sono state curate dal vicepresidente della LND Sicilia Dino Corbo, dal segretario regionale Wanda Costantino e dal tutor del corso Giuliano Brucato.