COMITATO REGIONALE SICILIA

2° edizione della Festa del calcio siciliano. Sandro Morgana: “Si è chiusa un’altra stagione di grandi numeri”

.
28/06/2024
Visto 442 volte
Printer Friendly, PDF & Email

Tanto divertimento, risate e leggerezza. È stato questo il clima che si è respirato oggi pomeriggio nella sala rossa del comitato regionale Sicilia della Lnd che ha ospitato la 2° edizione della Festa del calcio siciliano. A condurre l'evento sono stati i giornalisti Nadia La Malfa e Marco Gullà, affiancati dalle battute e dalle barzellette del comico palermitano Sasà Salvaggio che ha proposto il meglio del suo vasto repertorio comico, fatto di sketch, umorismo e tanta ironia.

La kermesse, ideata e organizzata dal Comitato regionale Sicilia della LND presieduto da Sandro Morgana, ha visto protagoniste le squadre vincitrici dei campionati dall’Eccellenza alla Seconda categoria, fino ai campionati regionali giovanili, al calcio a 5, al calcio femminile e agli eSport nella stagione 2023-24 che sono state premiate con l’ambito riconoscimento della coppa. I premi speciali sono andati a: Premio “Filippo Lentini” per il miglior calciatore a Luca Savasta del Modica Calcio; Premio “Bino Abisso” al miglior allenatore a Filippo Raciti, tecnico del Paternò Calcio; Premio ”Angelo Amendolia” al miglior arbitro a Giuseppe Matranga; Premio “Franco Zuccalà”, alla stampa sportiva a Roberto Gueli, presidente dell’ordine dei giornalisti di Sicilia; Premio “Gianfranco Provenzano” alla carriera a Mario Tamà, storico dirigente del Cr Sicilia, e Premio “Speciale Orazio Siino” a Giancarlo Abete, presidente della LND.

Nell’occasione, ad impreziosire la giornata di festa, la presenza del presidente nazionale della Lega Nazionale Dilettanti Giancarlo Abete, figura istituzionale da sempre vicina al mondo calcistico siciliano, del vicepresidente Vicario della LND Cristian Mossino e del vicepresidente area Sud Saverio Mirarchi.

Per le istituzioni politiche sono intervenuti: l’onorevole Edy Tamajo, che ha portato i saluti ufficiali della Regione Siciliana, e l’europarlamentare Giuseppe Lupo.

“Per il secondo anno consecutivo abbiamo voluto festeggiare il calcio siciliano con l’ormai tradizionale appuntamento d'intrattenimento, entrato di diritto nella nostra programmazione stagionale del Comitato Regionale. Anche questa edizione ha avuto un grande successo di partecipazione e attenzione da parte di tutti gli addetti ai lavori, a conclusione di una stagione ancora una volta straordinaria e al tempo stesso ricca di sostanziali novità: la più importante certamente legata al decreto legislativo numero 36 che ha abolito il vincolo sportivo e ha introdotto il tema del lavoro sportivo – ha tenuto a sottolineare il presidente del CR Sicilia Sandro Morgana –. Abbiamo dedicato, durante la stagione, molte giornate alla formazione e all’informazione sulla Riforma dell’Ordinamento Sportivo che sono servite alle nostre società per prepararle a questo cambiamento epocale”.

Il massimo dirigente regionale si è poi soffermato sulla presenza degli organi nazionali della Lega Nazionale Dilettanti. “Ad arricchire ancora di più la nostra kermesse ha certamente contribuito la presenza del nostro presidente nazionale della Lnd Giancarlo Abete, che nell’occasione è stato anche insignito del premio speciale, così come quelle del vicepresidente Vicario della LND Cristian Mossino e del vicepresidente area Sud Saverio Mirarchi. Inoltre, quest’anno abbiamo istituito due nuovi importanti riconoscimenti: il Premio intitolato a “Franco Zuccalà”, per la stampa sportiva, andato a Roberto Gueli, e il Premio Speciale “Orazio Siino”, andato a Giancarlo Abete. Nell’occasione ho anche annunciato ufficialmente che la Sicilia organizzerà il prossimo Torneo delle Regioni, la manifestazione giovanile per Rappresentative: un appuntamento estremamente importante e di interesse non solo sportivo che coinvolgerà tutta la nostra regione, pronta ad accogliere nella prossima primavera oltre tre mila tra giocatori, dirigenti e addetti ai lavori. Una vetrina che metterà in luce anche le bellezze naturalistiche della nostra Sicilia”.

“La professionalità di Nadia La Malfa e Marco Gullà nella conduzione della serata – ha poi proseguito il massimo dirigente regionale -, con le risate di Sasà Salvaggio sono state la ciliegina sulla torta che ha concluso in bellezza una stagione certamente importante”.